< TORNA AGLI ARTICOLI FORMATIVI

Sfruttare l’interesse composito come piano di risparmio

einstein-compound-interest-rule-of-72

Il concetto di interesse composto prevede l’accumulo degli interessi ricevuti sul capitale originariamente investito, così che essi stessi generino nuovi interessi da quel momento in poi (effetto moltiplicatore). La somma di interessi all’importo nominale è definita come azione di capitalizzazione (cioè gli interessi vengono trasformati in capitale)

Tutto ciò è possibile investendo in obbligazioni o Fondi di reddito che consentano agli investitori di accumulare interessi un anno dopo l’altro.

Prendiamo l’esempio di un investimento obbligazionario:

Un investitore acquista obbligazioni per un valore di € 10.000 con interesse annuo del 7%.

Le obbligazioni renderanno interessi per € 700 il primo anno, pertanto il saldo alla fine del primo anno ammonterà a €10.700.

L’interesse del 7% del secondo anno sarà calcolato su € 10.700, e pertanto l’ammontare degli interessi ricevuti sarà pari a € 749. Nel secondo anno, l’investitore non ha bisogno di aggiungere nulla ai propri risparmi (sebbene possa scegliere comunque di farlo per aumentare ancor più l’effetto).

L’interesse del 7% del terzo anno sarà calcolato su € 11.449 (€ 10.700 + € 749) e pertanto gli interessi ricevuti saranno pari a € 801,43. Questo processo continua fino al rimborso dell’obbligazione o alla sua vendita. In questo esempio, l’investitore avrà quasi raddoppiato il capitale iniziale in capo a 10 anni senza aggiungere ad esso alcuna somma supplementare.

La tabella illustra un esempio di ciò che accade investendo € 10.000 in un’obbligazione e mantenendo il capitale reinvestito per 10 anni.

Anno Interessi annui Totale interesse accumulato Saldo
0 0 0 € 10,000
1 € 700.00 € 700 € 10,700
2 € 749.00 € 1,449.00 € 11,449.00
3 € 801.43 € 2,250.43 € 12,250.43
4 € 857.53 € 3,107.96 € 13,107.96
5 € 917.56 € 4025.52 € 14,025.52
6 € 981.79 € 5,007.30 € 15,007.30
7 € 1,050.51 € 6057.81 € 16,057.81
8 € 1,124.05 € 7,181.86 € 17,181.86
9 € 1,202.73 € 8384.59 € 18,834.59
10 € 1,286.92 € 9,671.51 € 19,671.51

Per calcolare vari scenari di interesse composto, cliccare sul link sottostante (attenzione: si tratta di un sito esterno)

Come calcolare l’interesse composto

Il contrario dell’interesse composto è l’interesse semplice, dove l’interesse non viene aggiunto alla capitale iniziale (non viene capitalizzato)

Come sfruttare l’interesse composto per il vostro futuro.

Prendiamo due investitori: l’Investitore A e l’investitore B.

Dall’età di 25 anni, l’Investitore A investe  € 2.000 l’anno in titoli a reddito fisso (ad esempio Obbligazioni o Fondi ad accumulo) per 10 anni fino all’età di 35 anni, poi smette e non aggiunge più alcun capitale al proprio portafoglio lasciando che gli investimenti lavorino per lui.

L’investitore A lascia fruttare i propri investimenti fino all’età di 65 anni. Ha un ritorno medio annuo dell’ 8% e il saldo del suo conto 30 anni più tardi è pari a €314.870.

L’investitore B non risparmia nulla fino all’età di 35 anni, poi inzia a investire una cifra pari a €2.000 l’anno. Mantiene lo stesso investimento per i 30 anni successivi fino all’età di 65 anni.

Anche l’investitore B riceve un ritorno medio annuo pari all’8%, ma il suo saldo finale è pari a € 244.691 a 65 anni.

Ricapitolando:

  • l’investitore A ha investito in totale € 20.000 per un saldo finale di € 314.870
  • l’investitore B ha investito in totale € 60.000 per un saldo finale di € 244.691

Tuttavia, l’investimento di A vale il 28% in più dell’investimento di B, sebbene A abbia investito soltanto un terzo rispetto a B.

Conclusione

Investire negli anni della giovinezza ripaga e per quanto inizialmente la somma possa sembrare esigua, gli effetti si palesano negli anni successivi. Iniziare a mettere da parte qualcosa da giovani darà ai vostri investimenti il tempo di crescere e produrre l’effetto moltiplicatore dell’interesse composito, che vi aiuterà in vecchiaia.